Casa e Condominio - Risparmio energetico
28/12/2018
Per godere dell'ecobonus l'alloggio deve essere ben identificato


L'Agenzia delle Entrate ha precisato che l’errato riporto dei dati catastali nella comunicazione a suo tempo trasmessa all’ENEA (e non più correggibile), a fronte della corretta indicazione dell’ubicazione dell’immobile su cui sono stati realmente effettuati i lavori, non costituisce, di per sé, circostanza sufficiente per disconoscere la detrazione. In ogni caso, qualora la dichiarazione fosse sottoposta a controllo formale, l’istante, in qualità di erede, dovrà dimostrare che i lavori sono stati effettivamente eseguiti sull’immobile indicato esibendo i documenti che attestano il sostenimento dell’onere e la misura in cui lo stesso è stato sostenuto.