Casa e Condominio - Risparmio energetico
27/03/2019
Bonus recupero edilizio, quando e perché comunicare i dati all'ENEA


Per consentire il monitoraggio e la valutazione del risparmio energetico derivante dalla realizzazione degli interventi di ristrutturazione edilizia, analogamente a quanto già previsto per le detrazioni fiscali relative alla riqualificazione energetica degli edifici, dal 2018 è stato introdotto l’obbligo di trasmettere telematicamente all’Enea le informazioni sugli interventi effettuati (vedi l'articolo 16, comma 2-bis del D.L. n. 63 del 2013, introdotto dall’articolo 1, comma 3 della legge n. 205 del 2017). Per gli interventi che non comportano risparmio energetico, invece, non occorre inviare nulla. Per i lavori terminati nel 2018, l’invio della documentazione all’Enea deve essere effettuato entro il 1° aprile 2019