Casa e Condominio - Fisco
14/08/2019
La cessione dei bonus fiscali all'acquirente, la cautela è d'obbligo


L'Agenzia delle Entrate ha precisato che la detrazione fiscale per interventi di recupero edilizio e di riqualificazione energetica deve innanzitutto spettare a chi effettua i lavori per poter poi passare a chi acquista l’unità residenziale.
Nello specifico, il contribuente che acquista un immobile da una società non può beneficiare delle detrazioni fiscali previste per gli interventi di recupero edilizio (vedi l'articolo 16-bis, comma 1 del Testo Unico dell'Imposta sui Redditi) né di quelle relative alla riqualificazione energetica (vedi l'articolo 14 del D.L. n. 63 del 2013) se l’impresa venditrice non ha i requisiti per usufruire delle relative agevolazioni.
Nel primo caso, infatti, lo sconto fiscale riguarda soltanto l’Irpef e, quindi, non è utilizzabile da una Spa in quanto soggetta a imposta sui redditi delle società, nel secondo caso, invece, il bonus è fruibile anche dalle società ma esclusivamente per i fabbricati strumentali utilizzati nell’esercizio dell’attività imprenditoriale e non anche ai beni merce.