Compravendita - Normativa
18/11/2019
Acquistare case antisismiche conviene anche al portafoglio


Chi acquista una casa antisismica può usufruire di una detrazione fiscale, da ripartire in 5 rate annuali, su un importo di spesa massimo di 96.000 euro per unità immobiliare per ciascun anno.
Per avere la detrazione è necessario che:
- l’immobile faccia parte di un edificio demolito e ricostruito interamente al fine di ottenere la riduzione del rischio sismico
- gli interventi siano stati effettuati nei Comuni che si trovano in zone classificate a rischio sismico 1, 2 e 3
- i lavori siano stati eseguiti da imprese di costruzione o ristrutturazione immobiliare, che vendono l’immobile entro 18 mesi dalla data di conclusione degli interventi.

Al ricorrere di queste condizioni, la detrazione è pari:
- al 75% del prezzo di acquisto della singola unità immobiliare, se dalla realizzazione degli interventi deriva una riduzione del rischio sismico che determina il passaggio a una classe di rischio inferiore
- all’85% del prezzo di acquisto, come risultante nell’atto di compravendita, qualora la riduzione del rischio sismico comporti il passaggio a due classi di rischio inferiore.